• Città Pasolini

Vorrei essere il vento che muore nel paese.

Aggiornato il: mar 11


Tornant al país


Fantassuta, se i fatu

sblanciada dongia il fòuc,

coma una plantuta

svampida tal tramònt,

"Jo i impiji vecius stecs

e il fun al svuala scur

disínt che tal me mond

il vivi al è sigúr".

Ma a chel fòuc ch'al nulís

a mi mancia il rispír,

e i vorès essi il vint

ch'al mòur tal país.

Tornando al paese

Giovinetta, cosa fai

sbiancata presso il fuoco,

come una pianticina

che sfuma nel tramonto?

"Io accendo vecchi sterpi,

e il fumo vola oscuro,

a dire che nel mio mondo

il vivere è sicuro".

Ma a quel fuoco che profuma

mi manca il respiro,

e vorrei essere il vento

che muore nel paese.

Pier Paolo Pasolini da La nuova gioventù in Poesie a Casarsa (1941-43)


45 visualizzazioni

 © 2014 Città Pasolini