• Città Pasolini

Lars von Trier su Pasolini


Medea (1988) di Lars von Trier/ Medea (1970) di Pier Paolo Pasolini



Giornalista: Lei adesso sta lavorando su Medea, giusto?


Lars von Trier: Questo è certo!


G: Un dramma classico oppure una versione moderna?


LVT: È tratto dalla sceneggiatura di Carl Theodor Dreyer. Lui la scrisse prima di morire, o meglio, dopo Gertrud. Questo film sarebbe stato il suo primo lavoro a colore. Lui voleva mettere in pratica questo progetto prima di fare il suo sogno, un film su Gesù. Ma non face mai nessuno dei due progetti. Tuttavia, è molto interessante che Dreyer volesse Maria Callas nel ruolo di Medea, la stessa Callas che tempo dopo fece la Medea di Pasolini. Non ho mai sentito nulla su quest'idea di Dreyer, perché lui è stato il primo a pensarlo, e non Pasolini.


G: Lei ha visto la Medea di Pasolini?


LVT: Sì, infatti, ma non me la ricordo molto . In realtà a me piacciono i film della trilogia, quelli più solidi, Canterbury Tales, Arabian Nights, e Salò e anche Teorema. Ma Edipo re e Medea credo siano un po' confusi.


Da Una conversazione con Lars von Trier in Lars von Trier interviews, Jan Lumholdt (1987), p.49.


53 visualizzazioni

 © 2014 Città Pasolini